Print this page
02
Aprile

Tenuta Fortulla - tra pittura, cinema e macchia mediterranea

Written by  Urano Cupisti
Published in Food & Wine
 
 Stemma della tenuta

“Nel 1994 Fulvio Martini, industriale delle “spugne”, torna a far vivere un luogo abbandonato in una posizione incantevole della costa toscana. Le lande incolte vengono popolate di oliveti, vigneti e macchia mediterranea, mentre una ristrutturazione di gran gusto crea dai resti dell’antico casale un relais di campagna”. Così si legge nella presentazione della Tenuta Fortulla.

 
 Il casale

Ci troviamo a Castiglioncello tra Rosignano Marittimo e Livorno, la costa che precede la rinomata area bolgherese. Ad accogliermi Laura Marzari, l’anima vera della Tenuta.

Avevo promesso a Laura, in un precedente incontro, che sarei venuto “a calpestare le vigne” per consolidare e rafforzare quanto era emerso in quel contesto. Promessa mantenuta. Ed insieme a scoprire…

 

 

LA PITTURA

Luogo da sempre fonte di ispirazione per gli artisti in particolare pittori. Qui alla fine dell’800 nacque il movimento dei pittori Macchiaioli.

La storia racconta che il loro maggiore esponente, il pittore Giovanni Fattori (Livorno, 6 settembre 1825 – Firenze, 30 agosto 1908), abbia soggiornato spesso a Castiglioncello nella tenuta dell’amico e critico d’arte Diego Martelli. Si racconta che il Poggio Pelato sia stato fonte d’ispirazione per molte sue opere.

 

 

 
 Scena del film "Il sorpasso"

IL CINEMA

Sono i luoghi del celeberrimo film Il sorpasso, film del 1962 di Dino Risi. Il regista scelse quel tratto dell’Aurelia, tra Castiglioncello e Calafuria, per girare le scene finali drammatiche di quel sorpasso ormai vero cult della storia cinematografica di quel periodo. E la Tenuta Fortulla ha voluto dedicare uno dei suoi vini prestigiosi, Sorpasso (appunto), alll’evento divenuto ormai patrimonio di quel territorio.

 

 

LA MACCHIA MEDITERRANEA

La macchia mediterranea (lecci, ginepri, eucalipti, rovi, rosmarini) è uno dei principali ecosistemi. Formazione vegetale arbustiva sempreverde. A Castiglioncello e nel suo entroterra si sviluppa sui declivi con suolo poco profondo e soggetto a un rapido drenaggio. Svolge quindi la funzione importantissima di difesa del suolo dall’erosione da parte degli agenti atmosferici, assicurando un'efficace regolamentazione idrogeologica.

Olivi, pini (bosco) e vigneti come patrimonio del Progetto Bioitaly della Direttiva Europea Habitat ovvero sito di interesse Nazionale per la sua preziosa biodiversità.

“La nostra filosofia aziendale abbraccia le pratiche biologiche perché siamo convinti che questa è la strada del nostro futuro. Fin dalla preparazione del terreno, le lavorazioni sono state condotte in maniera biologica e abbiamo piantato le barbatelle a mano. L’essere biologici rispecchia la nostra linea di pensiero, aiuta e amplifica l’identità dei nostri vini e ad essere più unici”

 

 

I NUMERI

La proprietà si estende su 110 ettari di cui circa 7 vitati e 5 ad oliveta. “La scelta dei vitigni è stata dettata dal nostro terroir e dal clima per dar vita a dei vini ottimi, ricchi di frutto, sole ed equilibrati ma sempre rispettando la peculiarità dei nostri vitigni”.

 

 

GLI ASSAGGI

5 i vini prodotti e 1 spumante (metodo charmat).

Serpentino 2018, vermentino 90% e viognier 10%. Ottimo voto 86/100;

Pelagico 2015, petit manseng 100%. Ottimo, voto 89/100;

Epatta rosé 2018, cabernet franc e sauvignon al 50% ciascuno. Ottimo, voto 87/100;

Fortulla 2014, cabernet franc e sauvignon al 50% ciascuno. Ottimo 89/100

Sorpasso 2013, cabernet sauvignon 47%, cabernet franc 47% e merlot 6%. Eccellente 91/100.

Ventaglio eterogeneo di terreni, esposizioni; differenze notevoli nello stesso areale. Peculiare diversificazione come recente eredità della storia di Laura e Fulvio. I vini vividi e gradevoli che hanno dato ottime prove durante la degustazione.

Tenuta Fortulla: nella sua crescita meritevole di molta attenzione. Chapeau!

 

 

Urano Cupisti

Read 493 times Last modified on Martedì, 02 Aprile 2019 18:26
Rate this item
(0 votes)

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information