Print this page
Lunedì, 09 Novembre 2020 19:08

Covid 19 - un po' di chiarezza sulle origini

Written by Francesco Piro
Rate this item
(0 votes)

Il documento che segue, è stato elaborato, a seguito di una accurata ricerca, da quattro scienziati cinesi, aderenti all'ufficio “Rule of Law Society & Rule of Law Foundation, New York, NY, USA”, ed è pubblicato on-line (scaricabile in pdf) su numerosi indirizzi web.

Si tratta di un documento di assoluto valore, di 33 pagine, a carattere eminentemente scientifico, con 123 note a margine - che rimandano ad altrettanti studi scientifici - il quale si ripropone di fare chiarezza e luce sulla vera origine del Sars-CoV-2.

La pagina creata da Wikipedia, al fine di smentire le parole del professore Li-Meng Yan, uno dei 4 autori del documento, riporta come fonti della creazione della pagina, della nota enciclopedia web, degli autori con dei particolari pseudonimi, i quali fanno presto capire che si tratta 1) di bot (robot informatici automatizzati) 2) di autori irreperibili, non identificabili in alcun modo, salvo in un caso, in cui si possono individuare alcune informazioni, ma mai comunque un nome, un cognome, una mail di riferimento.

Cose che sono invece presenti e pubblicate dagli autori del suddetto paper, e che non possono dare adito a dubbi, non tanto in merito alla validità del loro lavoro - sul quale, invitiamo chi ne ha le competenze a pronunciarsi - quanto sul tentativo, onesto, di diffondere pubblicamente una ricerca, esponendosi a critiche.

Quella che segue qui sotto, è la traduzione della prima pagina del documento, il sommario.

Questo accessibile a tutti.

La restante parte del documento, in inglese, può essere letta e valutata invece solo da biologi, medici e altri scienziati o studiosi, che possono fornire - li invitiamo proprio con questo articolo a farlo - un parere, al fine di aiutarci a fare luce sulla vicenda più rilevante del nuovo millennio.

 

https://www.researchgate.net/publication/344545028_SARS-CoV-2_Is_an_Unrestricted_Bioweapon_A_Truth_Revealed_through_Uncovering_a_Large-Scale_Organized_Scientific_Fraud

 

 TITOLO

Il SARS-CoV-2 è un'arma biologica uscita dal laboratorio

Una verità rivelata attraverso la scoperta di una frode scientifica organizzata su larga scala.

 

dei dottori:
Li-Meng Yan (MD, PhD)

Shu Kang (PhD)

Jie Guan (PhD)

Shanchang Hu (PhD)

Rule of Law Society & Rule of Law Foundation, New York, NY, USA.

Per corrispondere : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sommario:

Due possibilità dovrebbero essere considerate per capire l'origine del SARS-CoV-2: evoluzione naturale o creazione in laboratorio.

Nel nostro precedente rapporto intitolato "Caratteristiche insolite del genoma di SARS-CoV-2, che suggerisce una sofisticata modificazione di laboratorio, piuttosto che una sua evoluzione naturale e definisce la probabilità di una sua via di sintesi”, abbiamo smentito la possibilità che il SARS-CoV- insorga naturalmente attraverso l'evoluzione ed è stato invece dimostrato che SARS-CoV-2 deve essere stato un prodotto di modifiche fatte in laboratorio.

Nonostante questo e sforzi simili, la teoria della creazione in laboratorio continua a essere minimizzata o addirittura messa da parte.

Questo avviene fondamentalmente perché la teoria dell'origine naturale rimane supportata da diversi nuovi coronavirus pubblicati dopo l'inizio dell'epidemia.

Questi virus (il RaTG13 coronavirus-da pipistrello; una serie di coronavirus da pangolino e il RmYN02 coronavirus da pipistrello), secondo quanto riferito, condividono un'omologia di sequenza con il SARSCoV-2 e hanno complessivamente costruito un percorso apparentemente plausibile per l'evoluzione naturale del SARSCoV-2.

Qui, tuttavia, utilizziamo analisi approfondite dei dati e della letteratura disponibili, per dimostrare che questi nuovi coronavirus animali non esistono in natura e le loro sequenze sono state fabbricate. Inoltre, forniamo anche i nostri approfondimenti sull'ipotesi che il SARS-CoV-2 possa aver avuto origine, naturalmente, da un coronavirus che ha infettato i minatori del Mojiang.

La rivelazione di queste fabbricazioni di virus rende la teoria dell'origine naturale del covid infondata.

Inoltre rafforza la nostra precedente affermazione che il SARS-CoV-2 sia un prodotto di modifiche di laboratorio, che possono essere create in circa sei mesi, utilizzando un modello di virus di proprietà di un laboratorio dell'Esercito Popolare di Liberazione (PLA).

Il fatto che la fabbricazione di dati sia stata utilizzata per nascondere ulteriormente la vera origine della SARS-CoV-2 implica che la modifica di laboratorio qui vada ben oltre la semplice funzione di ricerca.

La portata e la natura coordinata di questa frode scientifica, indica il grado di corruzione in settori della ricerca accademica e della sanità pubblica.

Come risultato di tale corruzione, sono stati fatti danni sia alla reputazione della comunità scientifica che al benessere della comunità globale.

È importante sottolineare che, sebbene il SARS-CoV-2 soddisfi i criteri di un'arma biologica del PLA, il suo impatto va ben oltre ciò che viene concepito per una tipica arma biologica.

Inoltre, i documenti indicano che lo scatenamento di questo patogeno “armato” (arma di bioterrorismo) sarebbe intenzionale piuttosto che accidentale.

Definiamo quindi il SARS-CoV-2 come un'arma biologica uscita dal laboratorio e l'attuale pandemia come il risultato di guerra biologica, di fatto attuata.

Suggeriamo inoltre che dovrebbero essere condotte indagini sul governo e sulle persone, per individuare i responsabili di questo brutale attacco alla comunità globale.

 

continua

https://www.researchgate.net/publication/344545028_SARS-CoV-2_Is_an_Unrestricted_Bioweapon_A_Truth_Revealed_through_Uncovering_a_Large-Scale_Organized_Scientific_Fraud

 

 

 

 

Read 753 times Last modified on Mercoledì, 11 Novembre 2020 16:51

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information