Print this page
Lunedì, 20 Aprile 2020 10:33

USA - Covid - Intervista al dottor Rashid Buttar (video)

Written by Francesco Piro
Rate this item
(1 Vote)
 
Rashid Buttar - Video

Sul canale The Next News Network, presente su Youtube, che conta un milione e quarantaduemila iscrizioni, è comparso in questi giorni il video della intervista al dottor Rashid Buttar, indicato come uno dei cinquanta medici americani più influenti, autore di bestseller, e titolare dell'istituto Centers for Advanced Medicine and Clinical Research (del quale esiste il relativo sito web, con indirizzo e riferimenti).

 

IL dottor Buttar parla a tutto campo della pandemia in atto, degli attori coinvolti, e di una serie di altri pesanti elementi in gioco, con sorprendenti rivelazioni, che, se confermati (alcuni sono noti e già di dominio pubblico) modificherebbero in maniera radicale la “narrazione” in atto.

In un momento della storia in cui sembra esistere un'unica voce, ripetuta da tutti i media principali, riguardo al covid-19, che sta tenendo buona parte del pianeta relegato in casa, è indispensabile per tutti, ascoltare delle altre voci, fuori dal coro, non solo per tenere alto l'indispensabile elemento del dubbio - che sempre deve accompagnare il ricercatore della verità - ma anche perché, nella storia moderna, si sa che, ogni qual volta è comparsa una voce unica, onnipresente su tutti i mezzi di informazione/propaganda, è sorto immediatamente il rischio e la realtà della tirannia e del fascismo.

Un rischio che può ben ripresentarsi oggi, ma con caratteristiche e modalità del tutto inusuali e impreviste.

 

Di seguito, si riportano alcuni appunti, estratti sinteticamente dall'intervista.

 

Quanto scritto in questo articolo non vuole essere indicata come la verità sui fatti in corso, ma riuscire ad “accendere una spia” al buon lettore.

-                     Tre settimane prima di questo video, il dottore aveva indicato come falsa questa pandemia, in particolare perché perpetrata attraverso dati ritenuti falsi o falsati.

Il Presidente Trump, d'accordo, in linea di massima con queste affermazioni, insieme al Surgeon General americano, Dottor Jerome Adams, ha fatto emettere un atto ufficiale, della casa Bianca, in cui esplicita come l'Oms non avrà più il sostegno economico degli Stati Uniti.

-                     Nel 2014 era stata interrotta, legalmente, una ricerca su un virus chimera - ritenuta ricerca inutile, pericolosa, ed in grado di cagionare una pandemia - sostenuta dal Fauci, il quale ha successivamente distratto non meno di 3.7 milioni di dollari, dalle tasse americane, per proseguire la ricerca in altri laboratori, questa volta in Cina.

La ricerca è comparsa sul giornale Nature, e fa capo all'università del Nord Carolina.

Si tratta di una ricerca che è servita ad aumentare la funzionalità e la potenza del virus originale.

-                     Nel 2017 Fauci ha fatto una dichiarazione sorprendente, video-documentata, in particolare alla Georgetown university, in cui ha affermato che il successivo presidente Usa, avrebbe dovuto affrontare una pandemia. Su che base lo diceva?

Il Fauci si è reso responsabile, in passato, in particolare nel periodo della comparsa del virus Hiv, del sostegno di “agende farmacologiche di ricerca occulte”, già evidenziate e segnalate, diverse e divergenti, rispetto a quanto stabilito dai protocolli di cura pubblici.

-                     Lo stesso presidente Usa, ha dichiarato, informato da equipe di medici, che esistono in commercio almeno due farmaci - l'idroxiclorochina e lo zitromax - in grado di curare il covid, nel 99% dei casi.

Ciò nonostante, la stampa ha continuato a seguire le sue agende-setting, e la relativa informazione, mentre Fauci ha continuato a proporre come soluzione per il covid un vaccino.

-                     Il dottor B. si è confrontato con numerosi medici, amici e persone, che lui stesso ha formato, sul tema del Covid: alcuni di loro hanno pubblicato materiale in merito, su canali youtube, e più in generale su internet, sono stati poi censurati. E giustamente ci si chiede: perché censurare degli

esperti di uno specifico settore, che ne parlano, alla luce del sole?

-                     Ad oggi, ancora nessuno, seguendo la corretta prassi medico-biologica, insegnata nelle università, è riuscito a dimostrare che questo specifico virus sia vero ed esistente.

-Inoltre si sta adoperando un tipo di test - chiamato test Rt-pcr - per diagnosticarlo, che non è stato progettato per la diagnosi diretta, quindi fornisce risultati incorretti, ma è nato per altri scopi di ricerca e verifica. Questo test, se somministrato a persone precedentemente vaccinate per l'influenza o la trivalente, forniscono nell'80% dei casi, un risultato falso-positivo.

-                     Secondo l'abc della prassi medica, nel caso di problemi respiratori, è d'obbligo seguire due metodi, prima dell'ultimo a disposizione, cioè l'intubazione: I due metodi sono sintetizzati con il CPAP e il BiPAP. L''intubazione infatti non solo è traumatica, ma comporta ulteriori rischi per il paziente, come l'aumento dell'infiammazione. Senza motivi logico-medici, sembra che si stia procedendo ad intubazioni su intubazioni. Il che è semplicemente assurdo.

-                     A proposito dei vaccini, il dottor B ricorda che, secondo i dati, nel 1991 l'autismo era presente in un caso su 10.000. Oggi, a seguito della diffusione del vaccino, il numero dei casi di autismo è salito a 1 su 32.

-                     Alla domanda su cosa stia accadendo adesso, negli Stati Uniti e nel mondo, il dottor B riporta che si tratterebbe dell'ennesimo caso di “attacco sotto falsa bandiera”. Avendo egli servito nell'esercito come ufficiale medico, ha partecipato anche alla guerra del golfo, dove gli fu riferito dall'amico sergente Rafael Medica, che lui stesso (Medina), insieme ad altri undici soldati, si resero responsabili, spostandosi su delle Dune Bughy, dell'incendio dei 300 pozzi petroliferi, addebitandoli poi al nemico. Questa fu l'informazione passata ai media e sui media. Ciò che sta accadendo adesso, segue il medesimo protocollo.

-                     Ancora sui vaccini e le case farmaceutiche: all'epoca Reagan, un gran numero di persone faceva causa alle case farmaceutiche, per i danni conseguenti agli effetti collaterali di questi prodotti. Le case si rivolsero al presidente, per ottenere un salvacondotto legale, in questi casi, sopra citati. Il presidente si rifiutò, ma il congresso approvò la richiesta delle casa fermaceutiche. Ancora oggi, dinanzi agli effetti collaterali di un vaccino, nessuno dunque è responsabile.

-                     Si sta parlando di cominciare a vaccinare i bambini appena nati, ma è nei libri di medicina il fatto che essi non avrebbero nella loro fisiologia gli elementi per poterli sopportare, integrare, metabolizzare. Finendo dunque per danneggiarli gravemente già in culla.

-                     E' chiaro che il distanziamento sociale rende più facile monitorare le persone: un conto è monitorare con una telecamera una persona che ha spazio vicino a sé, un conto è farlo, accerchiata e avvicinata da altre dieci o venti.

-                     Non è chiaro il passaggio in cui il dottore parla delle crisi ipossidiche: da un lato, sembra che egli stia puntando il dito sulla evidenza che questo virus conduca a quel tipo di crisi, simili cioè a quelle che si hanno in alta quota. Oppure sembra indicare le frequenze cellulari come capaci di agire su uno specifico meccanismo di ricezione/rilascio del calcio, nel corpo umano, cosa che comporta poi la crisi suddetta. E la storia del virus risulterebbe essere solo una copertura dell'influenza del fattore elettromagnetico, per esempio il 5G.

-                     Gli Stati Uniti hanno il maggior numero di persone con armi di proprietà. In particolare persone in pensione, dai vari corpi militari e civili che le usano. Vista la situazione di enorme rischio per la democrazia occidentale, di cui gli Usa si considerano il faro, il dottore fa presente a queste persone

di rispettare il giuramento nella Costituzione, di proteggere le persone vulnerabili e quindi la democrazia, a tutti i costi, qualora le circostanze lo rendano necessario.

- Thomas Jefferson diceva che quando la gente avrà permesso al governo di imboccarla o di mettergli in bocca delle medicine, essi saranno ormai come delle anime morte.

Read 3797 times Last modified on Lunedì, 20 Aprile 2020 10:53

Media

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information