Print this page
Giovedì, 29 Settembre 2016 22:43

Festa del Cinema di Roma: da Benigni a Tom Hanks, presentata la nuova edizione

Written by Nicoletta Chiorri
Rate this item
(0 votes)

Manca poco ormai all’undicesima edizione della Festa del Cinema di Roma, in programma dal 13 al 23 ottobre presso l’Auditorium Parco della Musica. Una vetrina di film in anteprima mondiale, internazionale ed europea, tra cinema indipendente, produzioni di genere, opere di autori affermati e di registi emergenti, grandi produzioni, animazione, documentari, visual art. Il ricco programma prevede anche incontri e masterclass aperti al pubblico con i protagonisti del cinema, dell’arte e della cultura, eventi speciali, retrospettive e rassegne per celebrare il cinema del passato e scoprire quello del futuro, mostre e installazioni d’arte e, non ultima, la rassegna dedicata ai bambini e ragazzi nella sezione autonoma, Alice nella Città.

Prestigiosi ospiti di rilievo internazionale sfileranno sul red carpet, tra gli altri: il premio Oscar Roberto Benigni, Meryl Streep, Viggo Mortensen, Andrzei Wajda, Renzo Arbore, Paolo Conte, Bernardo Bertolucci, Jovanotti, Oliver Stone e Tom Hanks, che riceverà il premio alla carriera.

Non è più solo la festa del cinema, ma la Settima Arte dialoga con musica, videoarte, teatro, architettura. Il processo di cambiamento da festival a festa è sempre più marcato ed evidente e pone al centro il pubblico. Come ha precisato il direttore, Antonio Monda, si parlerà di politica, lavoro, diversità, crescita, all’interno delle 40 opere provenienti da 26 Paesi, dall’Argentina all’Australia, dall’Iran alla Mongolia e alla Svizzera. Una manifestazione quindi sempre più internazionale, ma anche mobile e itinerante, che esce dall’Auditorium per coinvolgere diversi luoghi della Capitale: dal Villaggio del Cinema, con una tensostruttura di circa ottocento posti, alle sale in città, dal centro alla periferia, dalle strutture culturali più importanti fino a uno speciale red carpet in via Condotti. Si affronteranno inoltre argomenti legati all’attualità, al momento di cambiamento politico che stiamo vivendo, con una retrospettiva sulla politica americana, in vista anche delle prossime elezioni del presidente degli Stati Uniti, e ancora integrazione e solidarietà alle popolazioni vittime dal terremoto che ha devastato il centro Italia con il progetto IO CI SONO, grazie al quale parte del ricavato di eventi e proiezioni sarà devoluto alle zone colpite dal sisma.

I film italiani presenti nella selezione ufficiale sono: 7 minuti di Michele Placido, l’intenso racconto di una storia vera, accaduta in Francia nel 2012, che vede undici donne di fronte a un’ambigua offerta di rinnovo contratto e in poche ore dovranno decidere il loro destino; l’anteprima di Sole Cuore Amore di Daniele Vicari, una storia di amicizia e solidarietà tra due donne che hanno fatto scelte opposte; Naples '44 scritto e diretto da Francesco Patierno, un documentario narrato da Benedict Cumberbatch che racconta lo sbarco degli americani a Napoli, una potente denuncia sugli orrori della guerra; la commedia Maria per Roma opera prima di Karen Di Porto, un pittoresco affresco della città di Roma, tra miti, incanto, solitudini e immobilità.

Moonlight di Barry Jenkins sarà il film d’apertura, una riflessione intensa e poetica sull’identità, il senso di appartenenza, la famiglia, l’amicizia e l’amore; mentre il primo evento della nuova edizione, lunedì 3 ottobre presso il Cinema Barberini, è l’anteprima di American Pastoral, diretto e interpretato da Ewan McGregor, al suo esordio alla regia, che arriverà a Roma per presentare uno dei film più attesi della stagione cinematografica. Gli “Incontri ravvicinati” con il pubblico vedranno protagonisti personaggi del calibro di Viggo Mortensen Tom Hanks, Meryl Streep, Oliver Stone, David Mamet, Don DeLillo, Daniel Libeskind, Jovanotti.

festival del cinema111Tra le altre opere presenti alla kermesse: Snowden di Oliver Stone; Andrzej Wajda, uno dei grandi maestri del cinema mondiale, torna a dirigere il suo nuovo film, Afterimage (Powidoki), un appassionato biopic dedicato a una figura eroica dell’arte moderna, il pittore d’avanguardia Władysław Strzemiński; Florence Foster Jenkins di Stephen Frears con Meryl Streep; il documentario Into the Inferno di Werner Herzog; The Accountant di Gavin O’ Connor con Ben Affleck e Anna Kendrick; The Birth of A Nation di Nate Parker; Manchester by The Sea di Kenneth Lonergan con Casey Affleck e Michelle Williams; Genius di Michael Grandage con Colin Firth e Jude Law; infine Lion di Garth Davis con Nicole Kidman, chiuderà la manifestazione.

Anche la musica avrà un ruolo di primo piano con Paolo Conte, Jovanotti, Elio e le Storie Tese e Michael Bublè.

Tra gli omaggi: una mostra fotografica di Luigi Comencini; Mario Monicelli, con il restauro de L’armata Brancaleone; Citto Maselli e Gregory Peck, con la presenza dei loro figli alla proiezione di Vacanze romane a Trinità dei Monti.

La Festa del Cinema di Roma, con la direzione artistica di Antonio Monda, è prodotta dalla Fondazione Cinema per Roma presieduta da Piera Detassis.

  

Read 7700 times Last modified on Venerdì, 30 Settembre 2016 16:50

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information