Print this page
Martedì, 10 Gennaio 2017 18:06

I vincitori del Golden Globe 2017

Written by Nicoletta Chiorri
Rate this item
(0 votes)

Si è da poco conclusa la 74esima cerimonia di assegnazione dei Golden Globe Awards, il prestigioso riconoscimento che solitamente spiana la strada per la corsa agli Oscar.

Vincitore assoluto è il musical La La Land, che racconta l’intensa e travagliata storia d'amore tra un'aspirante attrice e un musicista jazz appena trasferiti a Los Angeles per realizzare il proprio sogno. La pellicola, diretta da Damien Chazelle, ha sbancato con sette premi, pari ad altrettante candidature, ovvero: miglior commedia brillante, migliore attrice protagonista (Emma Stone), miglior attore protagonista (Ryan Gosling), migliore sceneggiatore e miglior regista, miglior colonna sonora (Justin Hurwitz), miglior canzone originale (City of Stars). La La Land entra così nella storia dei Golden Globe

tt 
  Meryl Streep

come il film più premiato, battendo i sei riconoscimenti di Qualcuno volò sul nido del cuculo.

Non manca qualche colpo di scena.

A Casey Affleck, fratello del noto Ben, è andato il premio migliore attore in un film drammatico, per la sua interpretazione in Manchester by the Sea. Inaspettatamente un altro importante riconoscimento se lo è aggiudicato la piccola opera indipendente Moonlight del cineasta afroamericano Barry Jenkins, premiato come migliore pellicola drammatica. Moonlight racconta la storia del giovane afroamericano Chiron che vive a Miami, in un quartiere segnato da droga e violenza, costretto ad una lotta continua in cerca della sua strada. Infine Elle di Paul Verhoeven, in lingua francese, ha vinto nella categoria miglior film straniero e in quella migliore attrice in un film drammatico a Isabelle Huppert.

Gli altri premi: Viola Davis ha vinto come migliore attrice non protagonista per Fences; miglior attore non protagonista è andato invece ad Aaron Taylor-Johnson per Animali Notturni; Tracee Ellis Ross, l’attrice afroamericana protagonista della serie Black-ish, alla sua prima nomination ha portato a casa il premio come migliore attrice in una serie brillante; migliore attore in una serie comica se lo è aggiudicato Donald Glover per il suo ruolo in Atlanta; Zootropolis è risultato il miglior film animato. La migliore serie tv drammatica è The Crown, con la vittoria della protagonista Claire Foy nei panni della regina Elisabetta II. American Crime Story, People vs OJ Simpson è andata la migliore serie e Sarah Paulson è stata premiata come migliore attrice in una serie tv. Anche Hugh Laurie, l’ex

Dottor House, ha ricevuto il premio come miglior attore non protagonista in una serie tv per The Night Manager.   

Degno di nota l’intervento dell’attrice Meryl Streep, che ha ricevuto il premio alla carriera Cecil B. DeMille, assegnato dalla Hollywood Foreign Press Association. Uno dei momenti sicuramente più significativi e toccanti della cerimonia, la Streep ha parlato di politica, diversità e uguaglianza, della libertà di stampa, attaccando, senza mai nominarlo, il neo presidente Donald Trump, in particolare ricordando di quando Trump prese in giro un giornalista disabile, durante la campagna elettorale. In chiusura, visibilmente commossa, ha citato una frase della sua collega e amica Carrie Fisher, da poco scomparsa: “Prendi il tuo cuore spezzato e fallo diventare arte”.   

Read 7624 times Last modified on Mercoledì, 11 Gennaio 2017 14:15

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information