L'informazione non è un optional, ma è una delle condizioni essenziali dell'esistenza dell'umanità. La lotta per la sopravvivenza, biologica e sociale, è una lotta per ottenere informazioni.

Il punto sulla 28/a giornata del campionato di calcio di Serie A

By Rino R. Sortino April 04, 2023 442

Il  primo confronto della sfida tra Napoli e Milan che si riproporrà entro breve altre due volte, finisce con il trionfo dei rossoneri con il  clamoroso risultato di 4 a 0. Dall’inizio alla fine  c’è una sola squadra in campo, quella di Pioli. Il Napoli  è sembrato stanco, privo di mordente e motivazioni. Diaz il centrocampista rossonero  particolarmente ispirato, al 16′ inventa il gol del vantaggio del Milan. Dopo aver superato due avversari sulla fascia destra, serve Leao che scavalca il portiere Meret con un pallonetto. Il raddoppio arriva al 25′ ed è sempre  Diaz l’artefice principale. Questi dopo aver dribblato Mario Rui, effettua un gran tiro che è deviato dal difensore  napoletano Kim  in fondo alla rete. Nella ripresa il Napoli si getta all’offensiva e si apre inevitabilmente al contropiede del Milan che va in gol nuovamente al 14′ con Leao, lanciato da Tonali. In seguito quando Brahim Diaz deve uscire per un problema all’adduttore, al suo posto entra Saelemaekers, che realizza il quarto gol al 21′  con un rasoterra, dopo uno splendido slalom nella difesa azzurra. Il primo incontro tra le due contendenti  va pertanto con grande merito al Milan, poi il giorno 11 e il 18 aprile, entrambe si giocheranno  le semifinali di Champions League. E dopo questo primo risultato eclatante, non ci sarà una squadra favorita.

Inter-Fiorentina 0-1. Questa volta è la Fiorentina a fare festa a San Siro, alla terza sconfitta consecutiva dei nerazzurri, la decima in campionato. E’ stata una gara giocata ad alti ritmi con due squadre molto lunghe e di conseguenza offensive fin dalle prime battute di gioco. Lukaku  l’uomo simbolo dell’ennesima serata negativa degli uomini di Simone Inzaghi è stato  capace di  divorarsi almeno quattro occasioni  dentro l’area piccola. L’episodio che cambia faccia alla partita  arriva  nel secondo tempo e  conferma la vecchia legge del calcio. Un gol sbagliato porta come conseguenza al gol segnato dagli avversari.  Lukaku su facile cross dalla destra non utilizza il piede destro per mettere facilmente in porta e manca una facile occasione da rete, così nell’azione successiva, a seguito  della parata di istinto di Onana su colpo di testa di Cabral sugli sviluppi di un corner , Bonaventura  portava in vantaggio la Fiorentina.  Per l’Inter l’ennesima delusione, ma non c’è tempo per rammaricarsi troppo. Martedì si ritorna in campo per la  semifinale d’andata di Coppa Italia contro la Juventus a Torino.

La Juventus batte 1-0 il Verona all’Allianz Stadium ed è alla sua terza vittoria di fila in campionato. Con una formazione rimaneggiata dopo la sosta per le nazionali, i bianconeri  nel primo tempo non riescono a trovare gli spazi giusti per passare, nonostante l’ottimo fraseggio a centrocampo. Dopo il rientro in campo, la Juve alza il baricentro e si fa più pericolosa, trovando il vantaggio al 10′ della ripresa: Miretti serve di prima Locatelli che pesca Kean. Questi dopo essersi inserito bene tra Magnani e Ceccherini, con freddezza  batte con il destro il portiere veronese Montipò.  Con questo successo, la Vecchia Signora  si porta a 44 punti in classifica e senza la penalizzazione, sarebbe seconda in solitaria a 59 punti a -11 dal Napoli capolista. Gli Scaligeri invece permangono in piena zona retrocessione al terzultimo posto con 19 punti.

La Lazio batte il Monza 2-0 ed è alla quinta vittoria biancazzurra nelle ultime sei partite.  Il successo della Lazio all’insegna della qualità, consolida  il  suo secondo posto alle spalle del Napoli.  I biancazzurri passano in vantaggio a inizio partita: Zaccagni  scatta sulla sinistra e crossa, la difesa del Monza si addormenta e Pedro si avventa  sulla palla e realizza. La formazione biancoceleste dopo aver sbloccato  la gara con Pedro,  controlla la reazione del Monza.  La ripresa si apre con quattro ammoniti brianzoli,  poi i biancocelesti raddoppiano con il capolavoro di Milinkovic-Savic, protagonista di una perfetta punizione  che beffa  il portiere Di Gregorio. Milinkovic-Savic  con questo gol  diventa il calciatore straniero più prolifico della storia della Lazio. Il Monza presentatosi contro la Lazio privo di due leader quali Izzo e Pessina, esce sconfitto, ma è pronto a voltar pagina alla luce dell’ottimo campionato disputato fin qui  dalla squadra di Palladino .

La Roma batte 3-0 la Sampdoria e  piazza un colpo importante  nella lotta per disputare la prossima  Champions League. In  piena emergenza  nella sua rosa, Mourinho  modifica  la sua difesa  schierandola a quattro, dimostrando la sua grande  versatilità tattica.  Dopo un primo tempo dominato dai giallorossi che non riescono a realizzare  grazie alle parate dell’esordiente portiere della Sampdoria  Ravaglia, i giallorossi consolidano il risultato  nella ripresa a seguito  dell’espulsione di Murillo (52′) per doppia ammonizione.  I padroni di casa realizzano la prima rete con Wijnaldum  al (57′) che di testa colpisce  su perfetto assist di Matic.  In seguito i giallorossi vanno a segno  anche con Dybala (88′) su calcio di rigore ed El Shaarawy  al (94′) in contropiede. Nei minuti iniziali del secondo tempo, José Mourinho   si rende protagonista di un gesto di solidarietà nei confronti di Dejan Stankovic, suo calciatore  anni fa nelle file dell’Inter.  L’allenatore serbo dopo una protesta decisamente vivace è preso di mira dalla Curva Sud con il  coro “Sei uno zingaro”.  Dopo essere scattato  in piedi Mourinho rivolge lo sguardo verso la Curva ed  alza una mano per chiedere di interrompere il coro. Una volta ristabilita la calma, il portoghese si sporge a  ringraziare  gli spettatori con il pollice alzato. Josè dimostra ancora una volta di essere un uomo dalla forte personalità : “non si è Special one solo per le vittorie”..

Di seguito i risultati della 28.a giornata di campionato:

BOLOGNA-UDINESE 3-0     MONZA-LAZIO 0-2   SPEZIA-SALERNITANA 1-1

CREMONESE-ATALANTA 1-3     INTER-FIORENTINA 0-1  JUVENTUS-VERONA 1-0

ROMA-SAMPDORIA 3-0         NAPOLI-MILAN 0-4         EMPOLI-LECCE 1-0

SASSUOLO-TORINO 1-1

Rino R. Sortino

 

Rate this item
(0 votes)
© 2022 FlipNews All Rights Reserved